Monday, July 23, 2007

squallore e delirio a Ravenna


Quello che è successo a Ravenna tra il 18 e il 20 luglio è quanto di più squallido e triste (ma anche tragicomico, volendo) sia mai accaduto in quel paese (o almeno così mi riferisce chi è di Ravenna). La sera di mercoledì 18 luglio si inaugurava, in ambito Ravenna Festival, quello che da mesi veniva definito l'Anfiteatro di Marinara (luogo su cui cominciava ad aleggiare una sorta di mistica leggenda, non avendolo mai visto nessuno, nemmeno a un mese dalla sua inaugurazione...), con il concerto di Pat Metheny e Brad Mehldau. Bene. Io c'ero, e la prima cosa che mi ha riempito di gioia è stata constatare quanto ottimismo e fantasia regnino ancora nel cuore di certi personaggi: l'"anfiteatro" infatti altro non si rivela che una tribuna di tubi Innocenti e una stesa di sedie di plastica su di un enorme, orrendo parcheggio appena bitumato. Comunque. La cosa ben più agghiacciante avviene dopo due tre pezzi del concerto, quando Metheny, proprio su di un tenuissimo attacco di chitarra acustica, si trova sovrastato da un sottofondo tipo techno proveniente da chissà dove (ma il mercoledì è notoriamente la serata con più feste nei bagni di Marina di Ravenna, lo sanno anche a Napoli) che rende il tutto alquanto incongruente. Certo, la situazione migliora con l'ingresso sul palco di basso e batteria, ma ad ogni calo di ritmo il tunz tunz incombe sull'"Anfiteatro". Morale, alla fine del concerto Metheny esce, ringrazia il pubblico e dice, testuali parole, "Avremmo suonato anche tutta notte, ma è davvero impossibile competere con una discoteca, e questo lo voglio dire chiaramente a chi gestisce questo posto. Voi siete stati meravigliosi, ma credo che stasera siate stati tutti fregati (cheated)". Mica cazzi, detto da uno che di solito se la suona bello tranquillo senza mai atteggiamenti alla Keith Jarrett. Comunque, tutti, a questo punto, ci si chiede come finirà la serata di venerdì 20, cioè due giorni dopo, con Paolo Conte che deve esibirsi nello stesso "Anfiteatro". Si ipotizza uno spostamento al Pala de Andrè (ma poi no, perchè altrimenti che figura di merda ci fanno il Festival e la nuova struttura di Marinara, che avrà pagato trillioni di euro per agganciare la propria immagine al Festival?). Ergo ecco la soluzione: un'ordinanza ad hoc del sindaco di Ravenna per vietare qualsiasi tipo di attività musicali nei bagni di Marina di Ravenna la sera del concerto. A parte lo schifo di una mossa del genere, mi chiedo se una roba del genere sia anche solo minimamente costituzionale/legale. Come si fa a dare per legge più potere ai diritti di un imprenditore (dunque di un cittadino) rispetto a un altro? Da quando i diritti di Ravenna Festival, almeno alla luce del sole, valgono di più di quelli del bagno XY? Ma poi andatevi a leggere l'ordinanza del sindaco sul sito del comune di Ravenna. Roba da cabaret puro. A chiudere poi in bellezza questa bella vicenda, la solita patetica stampa locale, che non ha aperto bocca. Anzi, ad un mio caro amico che si trova nella sconfortante posizione di scrivere per uno di questi "giornali" locali, è stato addirittura censurato il pezzo in cui riportava le dichiarazioni di Metheny. Se qualcuno credeva ancora che in Italia si vivesse in uno stato di diritto, wake up.

20 Comments:

Anonymous Anonymous said...

dare meritatamente del fafascista di merda all'amministrazione di sinistra mi sembra un bel rospo da mandar giù!

1:14 AM  
Anonymous Hank said...

Disgustosi. Tutti.

1:48 AM  
Blogger diego said...

I sinistri dell'amministrazione di sinistra sono a dir poco imbarazzanti. E la stampa che gli lecca i piedi ancora di più.
Il parcheggio di Marinara, infine, sta ad un anfiteatro come il McDonald's sta ad un buon ristorante!

7:46 AM  
Anonymous hrudi v. bakshi said...

e giù l'asso di bastoni!

9:02 AM  
Anonymous Anonymous said...

sì, peggio di così è dura...

9:24 AM  
Anonymous punck said...

da ravennate non mi stupisco piu' di niente...ahime'!

1:09 AM  
Blogger Emma said...

io c'ero
e da amante del jazz sono disgustata dall'orrida location trovata per una manifestazione del genere
ed ancor di piu' lo sono per il colpevole silenzio della stanza
poi per l'odinanza del sindaco...potrei anche morire di vergogna!

3:28 PM  
Blogger borguez said...

la situazione è stata realmente balorda e come sembra ha indignato molti... una mia opinione qui...

3:09 AM  
Blogger mr.crown said...

l'ordinanza è uno scandalo nei modi, nei tempi e nei contenuti.

incredibili i silenzi che ne sono seguiti.

solo in rete è rimasta libertà d'espressione e opinione?!

11:21 AM  
Anonymous Hank said...

Io mi chiedo: finché il Bagno Ugo pianifica inconsapevolmente la Festa della Sardina nello stesso giorno del concerto di Conte, ci può stare. Si fa ipocritamente appello alle ragioni alate della cultura contro quelle dell'imprenditoria, e vabbé (ma Ravenna Festival metta mano al portafogli e risarcisca Ugo, per dio).

Ma se all'Hana-Bi avessero suonato, chessò, i Current 93 piuttosto che Will Oldham (patrocinati dal Comune in virtù della rilevanza culturale)?

12:11 PM  
Blogger chris said...

hank non saprei, ma di sicuro non mi sognerei mai di pretendere il silenzio degli altri.
al massimo un po' di comprensione e attenzione.

1:21 PM  
Anonymous Hank said...

Certo! Ma intendevo dire: se avessero suonato nello stesso giorno di Paolo Conte? A quali ragioni si sarebbe appellato il Comune per tacitare non già la Sagra della Sardina o una festa techno, ma artisti di spessore internazionale quanto e più del (pur grandioso, va da sé) Paolo Conte? Brutta storia...

3:41 AM  
Blogger Morphine said...

Una deriva della questione qui

4:17 AM  
Anonymous Hank said...

Alessandro Fogli, chiunque sia, è un grande.

4:29 AM  
Anonymous Anonymous said...

ma chi è il fratello?

5:12 AM  
Blogger Kekko said...

stasera eseguirò una cover di 4'33" da qualche parte in romagna. chiunque è pregato di non rompere il cazzo alla mia performance.

8:37 AM  
Anonymous giudit said...

Fogli è il Re.

io farei attenzione però alle insurrezioni del Circolo della Bocciofila del Bar Pellini di Ammonite...gente pericolosa.

...si vocifera che abbiano organizzato una marcia con animali da cortile al seguito, animali che verranno debitamente frustati durante il concerto per emettere schiamazzi notturni...

1:46 AM  
Blogger Morphine said...

Mr Crown è il Re. Al massimo questo Fogli sarà un principe.

9:03 AM  
Blogger diego said...

Non tutto il male vien per nuocere: In occasione del Crete Goat Festival un ordinanza del governatore dell'isola (Nektarios Kontogiannis)ha imposto una tregua in Medioriente.

4:52 AM  
Blogger Friends of Enemies said...

Si ma poi, uno della fazione delle Capre Danzanti Di Satana ha strozzato uno degli Agnelli del Signore Iddio Nell'Infinito (ASINI) con una corda di finto budello...

9:51 AM  

Post a Comment

<< Home