Sunday, December 10, 2006

era ora.

Augusto Pinochet e' morto. Aveva 91 anni.




sono arcinoti gli ottimi rapporti intercorsi tra papa giovanni paolo II , il cardinale sodano e la famiglia del dittatore.


per inutili testimonianze retoriche vi lascio alla sezione commenti

"god's away on business" - tom waits

nella foto:

Augusto Pinochet et le pape Jean-Paul II

Photo Fundacion Augusto Pinochet Ugarte

16 Comments:

Anonymous Richard P. Feynman said...

il tempo è dalla notra parte.

2:37 AM  
Anonymous dIEGo said...

una gradita occasione per ricordare l'altro 11 settembre.

3:11 AM  
Blogger Morphine said...

Augusto, burn in hell, motherfucker

4:25 AM  
Anonymous dIEGo said...

caro morphine, ti sei scordato di mettere "for the eternity" tra la parola "hell" e la virgola!

4:50 AM  
Blogger pressapoco said...

...premesso che Karol che fa il doppio ok con il dito a fianco di cotanta merda e molto di più di quanto un uomo possa sopportare, avrei voluto anch'io provare una soddisfazione, non dico di gioia, ma almeno di sollievo, alla notizia in questione, ma invece, proprio non mi viene, o almeno non mi viene spontanea. la nera signora prima o poi bacierà tutti! oggi oramai è tardi... è tutto già accaduto, tutto irrimediabilmente accaduto! magari 40 anni fa si sarebbe potuto gioire di un tragico incidente d'auto, o un errore durante la caccia o di un male fulminante! qualche lacrima dei parenti più stretti sarebbe stata certo meglio di tutto il dolore che ha prodotto questa merda! ma oggi mi pare tardi e non mi tolgo dagli occhi altre immagini di piazzale loreto, dove il cadavere sfatto di un emerito stronzo veniva messo alla pubblica gogna, fra calci, sputi e insulti... e la cosa tragica era che la saliva e la verbosità era di molti che fino a qualche giorno prima indossavano camicie da repubblichini! davvero avrei voluto sognare che la scomparsa di un uomo potesse cancellare di colpo le "malefatte" compiute dal medesimo, ma temo purtroppo che è nel genere umano stesso che si annidi l'idiozia, e che sempre ci sarà lo stronzo di turno che incarnerà un sentimento di popolo malato e diffuso! credo basti vedere cosa sta succedendo in cile in queste ore! di certo aveva, come sempre, ragione mio nonno: meglio lui che me! (in dialetto romagnolo suona meglio, ma non saprei scriverlo) e un mezzo brindisi triste lo si potrà pure fare!

9:34 AM  
Blogger Morphine said...

Chapeau, Press

9:41 AM  
Blogger mr.crown said...

press sono d'accordo con te.
ti quoto al 100%
infatti il mio post si basa su due considerazioni:
i rapporti vaticano -dittature

il fatto che è toccato a molti altri prima di lui visto che è arrivato a 91.

11:09 AM  
Anonymous miss.D said...

Cari Calamari, so che questo commento sarebbe stato più appropriato per il post precedente, ma vorrei precisare le affermazioni da me fatte durante la cena testé finita. Cercherò di essere breve.
Nel Medioevo, il Cristianesimo, che aveva brillantemente risolto il problema delle anime dei defunti mettendole a giacere addormentate fino al momento del Giudizio Universale, viene a contatto con i Germani, i quali invece credevano nella metempsicosi.
Per risolvere il problema di questi spiriti pagani vaganti, il Concilio di Lione del 1274 si inventa il Purgatorio.
Questa fantastica e rivoluzionaria idea viene concepita sulla base di due passi della Bibbia quantomai vaghi: nel libro secondo dei Maccabei si narra di una battaglia alla fine della quale i superstiti pregano per la purificazione dei defunti da un peccato non meglio specifcato; nella parabola del ricco e di Lazzaro (Luca XIX, NT), viene citato un enorme abisso non percorribile tra Inferno e Paradiso. Questo spazio viene così riempito dal Purgatorio, frutto del sincretismo religioso nato per dare una collocazione cristianizzata agli spiriti di origine pagana. Beh, fine.

5:25 PM  
Blogger Morphine said...

Per non parlare del Concilio di Las Vegas del 1589, in cui fu creta un'altra rivoluzionaria figura, quella del santo ermafrodito e obeso Santa Claus, ribattezzato dalle nostre parti Babbo Natale...

3:08 AM  
Anonymous dIEGo said...

Sta dilagando anche a Ravenna la moda del babbo natale appeso al balcone?
a tal prposito proporrei una super-tassa in finanziaria, visto che hanno tolto quella sui SUV.

3:28 AM  
Blogger chris said...

alla fine quella sui suv l'hanno tolta. governo vergogna pure questo.

sì la moda dei santa da balcone dilaga anche qua.

5:15 AM  
Blogger pressapoco said...

sai Diego che pur provando a sdrammatizzare, non hai fatto altro che tornare tragicamente sulla questione dell'idiozia del genere umano! sì perchè, se pur di segno diverso e di diversa valenza, se pur infinitamente più innocui e tristemente di pessimo gusto, quei babbi natali appesi stanno lì come monito a indicare l'omologazione dell'idiozia, la diffusa mancanza di opinioni, gusto e credenze. certo... non tutti potremo ragionare e comprendere come miss d., approfondire e indignarsi come morphine, ma neppure cadere nella più becera delle tradizioni fasulle di una festa consumistica e vuota di senso! certo sarà sempre meglio che sostenere le gesta di un carnefice, ma oggi appenderanno dei bolsi vecchietti così come fecero molti anni fa con gli strani frutti cantati da Billie Holiday! lo so sono tragico, e in questo clima di buonismo natalizio non mi ci trovo proprio e ne ho ogni anno segni più evidenti...
ieri notte camminando a piedi nella fredda città vuota spazzata dal vento di dicembre ho avuto una strana visione... un nano camuffato di rosso arrampicato sopra un muro che dondolava con fare riproduttivo contro una grondaia! era uno di quei claus idioti e mi sono detto... fra 15 giorni è tutto finito!

7:54 AM  
Blogger pressapoco said...

Irene Greis inviata da Santiago del Cile per il Manifesto chiude così il suo articolo odierno: "Adesso che è arrivato il giorno della sua scomparsa definitiva da questa terra non c'è molto da festeggiare. E' passato troppo tempo. Personalmente, come cilena, e dopo trent'anni in cui ho dovuto scrivere di lui, spero che questa sia l'ultima volta. In definitiva non è stato il primo nè l'ultimo codardo, traditore e sadico che ha disonorato l'essere umano e che, finalmente, è crepato."

8:00 AM  
Anonymous mr.crown said...

irene greis, la sintesi perfetta.

8:25 AM  
Anonymous Hank said...

Non vorrei che nel doveroso processo della memoria, oscurato da cose, me ne rendo ovviamente conto, ben più significative (a proposito, chapeau a Miss D.!), andasse a perdersi come lacrime nella pioggia codesto sintagma:

"...ma oggi appenderanno dei bolsi vecchietti così come fecero molti anni fa con gli strani frutti cantati da Billie Holiday..."

,che si situa da qualche parte a metà tra Petrolini e Ceronetti (via Arrigo Polillo). Credo comunichi con esattezza chirurgica la qualità tragicomica dei tempi che viviamo. Chapeau. Augh.

6:35 AM  
Blogger Morphine said...

Ho riscoperto un album dei Piano Magic, Low Birth Weight, che è bellissimo. E non fate quelle facce solo perchè una volta vi ho consigliato Es! Che, tra l'altro, a me piace (piacicchia, sì, insomma, si ascolta. Ok, fa schifo)

8:57 AM  

Post a Comment

<< Home