Thursday, September 28, 2006

calamari union


calamari union è il primo lungometraggio ispirato alle avventure dei calamari neri

SINOSSI
Un gruppo di diciotto uomini decide di abbandonare il povero quartiere di Helsinki dove vivono per raggiungere il ricco quartiere di Eira che si trova vicino al mare. Un viaggio che dovrebbe essere tranquillo si trasforma in un'incredibile avventura, dove alcuni di loro perdono la vita, altri, disperati, abbandonano il gruppo. Sopravviveranno alla fine soltanto in quattro che raggiunta la meta, delusi, si imbarcheranno per l'Estonia e si ritroveranno al Circo Barnum

Finlandia, 1985, Commedia, 78 min

Regia di Aki Kaurismäki

con (da sinistra a destra nella foto)
Puntti Valtonen aka mr.crown
Matti Pellonpää aka dust
Sakke Järveripää aka morphine
Pirkka Pekka Petelius aka pressapoco

dichiara aki all'uscita del film:
"Il mio primo film, Delitto e ca­stigo, aveva avuto un grande successo. Tutti i critici finlandesi mi aspettavano al secondo film per pugnalarmi alla schiena. Io li ho presi in contropiede realizzando un film del tutto diverso, Calamari Union, e la sera della prima ho scoraggiato tutti dall'andare a vederlo: ripetevo a tutti che si trattava di un pessimo film e invitavo la gente a lasciare la sala. La tattica si è mostrata fruttuosa e così lo faccio sempre di nuovo quando il film viene proiettato da qualche parte."

il parere della critica:

"All'opposto di Rikos ja rangaistus, Calamari Union è un film tutto sopra le righe, pervaso da uno spirito istrionico e da una logica interna in parte imperscrutabile, di gioco e di rimandi. Aki trasforma Helsinki, una città in fondo con poco più di 500mila abitanti, in una metropoli sfaccettata, a cer­chi concentrici, quali i gironi dell'inferno dantesco, che i diciotto Frank osano un giorno attraversare, pagando con la propria vita. La città si presenta come una entità mostruo­sa, popolata da persone e oggetti di morte: un mondo in cui nessuno si cura più degli altri, in cui si muore per strada come cadono sacchi di patate. Nel vano tentativo, in forma di sogno o di incubo, di rompere i ponti con il passato e di conquistare un posto al sole della società."
Francesco Bono, Cinema Finlandia, Roma 1989

ci si vede a helsinki come da accordi. partenze separate

9 Comments:

Blogger pressapoco said...

"...lo dicevo io che eravamo predestinati!"

Udita da da Mr.Crown, non più tardi di ieri sera!

10:21 AM  
Anonymous Grassetto Corsivo said...

Se stessimo a ricordare tutte quelle che dice Mr Crown saremmo proprio a posto...

10:48 AM  
Blogger pressapoco said...

se dietro a grassetto corsivo si nasconde (a malapena) chi penso io, vorrei ricordargli che è quando finisce il litro e mezzo di acqua e ai piccoli scappa la pipì prima di coricarsi che i calamari entrano in azione. sicuro di volerti firmare grassetto? i romani dicevano nomen omen.

2:01 PM  
Anonymous Grassetto corsivo said...

Proprio per quello ho firmato Grassetto.
Comunque io mi trovo bene con l'acqua. E continuerò a trovarmi bene.
Il mio strato adiposo mi protegge dalle vostre punzecchiature, per il momento. :)

Proposta per gli anni a venire: facciamo la passerella di polistirolo?

4:16 PM  
Anonymous mr.crown said...

in polistirolo no, si piantano i tacchi

5:11 PM  
Blogger Morphine said...

Allora qualcuno passa dal circo stasera? Così si pianifica la trasferta finnica, che, peraltro, è uno dei sogni della mia vita. E tutto torna con la predestinazione sentita da mr. crown... Ma ci pensate i calamri allo sbaraglio nella terra di Aki? Bah... The final experience

3:31 AM  
Anonymous pirkka pekka petelius said...

ho sempre pensato che la nostra mente produca catene di sensi e significati in maniera apparentemente insensata e imponderabile. lunghe e sfilacciate ragnatele che pencolano nell'universo alla maniera del desossiribonucleico alle quali aggiungiamo via via anelli e piercing mentali. ma a volte il capo e la coda di una catena si trovano e si riconoscono, si uniscono in un amplesso acido, algido e perfetto.
calamari union, appunto!

3:51 AM  
Blogger dust said...

quando organizziamo una visione collettiva.. con lacrime finalI?
le nostre agende sono sempre molto piene ma giunti a questo punto occorre puntare decisamente verso la finlandia.
una tre giorni subito dopo capodanno?? una tre giorni primaverile? una tre giorni a settembre 2007?
cazzo!! ditemi quando!!

6:59 AM  
Blogger Morphine said...

La visione si impone al più presto, la tre giorni anche. E perchè non A Capodanno, invece che DOPO? Nel frattempo consiglio ai Calamari un'altra chicca finlandese, ossia gli Es, con l'album Sateenkaarisuudelma. Meraviglioso...

7:20 AM  

Post a Comment

<< Home